Il jihadismo nel Quadrante asiatico

 

Il Quadrante asiatico è senza dubbio una delle realtà in cui osservare la capacità della retorica jihadista di adattarsi ai differenti contesti sociali e istituzionali, e vedere come nella concorrenza tra Daesh e al-Qaeda si sia accresciuta l’importanza di ogni paese islamico, anche lontano dalle aree mediorientali. Vediamo insieme come si evolve la penetrazione jihadista nel quadrate asiatico, ricordando che dagli anni ’90, al-Qaeda ha tessuto una serie di collaborazioni quasi osmotiche con i gruppi di insurrezione o con i movimenti indipendentisti locali di vari stati del Sud-est Asia, in termini soprattutto di armi, sostegno militare e denaro.

 

 Leggi la newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *