Il «problema infernale» del nuovo disordine mondiale

–di , , , , il Sole24ore

Nel suo libro “A Problem from Hell”: America and the Age of Genocide (ed. italiana “Voci dall’inferno: l’America e l’era del genocidio”, Baldini Castoldi Dalai, 2004 ), che uscì nel 2002 e vinse il Premio Pulitzer l’anno successivo, Samantha Power condannava l’inazione degli Stati Uniti nel prevenire o fermare alcune delle peggiori stragi etniche del ventesimo secolo. Come, però, lei stessa…continua a leggere

U.S.-Cuba Relations

image-resizer

Authors: Danielle Renwick

CFR

Introduction

On April 11, 2015, Presidents Barack Obama and Raúl Castro shook hands at the Summit of the Americas in Panama, marking the first meeting between a U.S. and Cuban head of state since the two countries severed their ties in 1961. The meeting came four months after the presidents announced their countries would restore diplomatic relations, and gave rise to President Obama’s March 2016 visit to Cuba, the first by a sitting president in over eighty-five years.

Since the 1960s, successive U.S. administrations have maintained a policy of economic sanctions and diplomatic isolation of Cuba. The change in the countries’ relations, initially marked by a prisoner swap and Havana’s release of a jailed U.S. subcontractor in December 2015, prompted some experts to point to better prospects for Cuba’s economy and U.S. relations more broadly in Latin America. But the U.S. trade embargo, which requires congressional approval to be rescinded, is unlikely to be lifted any time soon….continua a leggere

Il Vertice delle Americhe: il disgelo USA-Cuba e i nuovi equilibri regionali

Il VII Vertice delle Americhe di Panama si è guadagnato le prime pagine di tutti i giornali planetari, con la storica stretta di mano tra il Presidente statunitense Barack Obama ed il suo omologo cubano Raúl Castro. Le reazioni sono state molto variegate. Plaudenti i media che più hanno appoggiato l’appeasement, il disgelo o l’abbattimento di uno degli ultimi muri rimasti in piedi dopo la Guerra Fredda. Si sono comunque sprecate le parole per descrivere la fine di un isolamento diplomatico ufficiale durato oltre 50 anni al pari dell’embargo USA. Tra i grandi promotori dell’operazione è da molto tempo il New York Times…continua a leggere 

Dopo Chávez: la leadership perduta

Ispi Dossier

A un anno dalla morte del Comandante Hugo Chávez, il Venezuela vive la sua stagione più difficile degli ultimi quindici anni. Allo stallo politico-istituzionale, che frena qualsiasi prospettiva riformista, si accompagnano evidenti problemi di carattere socio-economico: inflazione alle stelle, iper-svalutazione della moneta nazionale, calo della produzione e degli investimenti nel settore petrolifero, nonché una recrudescenza dei fenomeni criminali. Nicolás Maduro in un solo anno è riuscito a dissipare un’importante eredità politico-ideologica, di fatto favorendo l’insorgere di una rivolta sociale che, da oltre un mese, ha paralizzato il paese alzando notevolmente il livello di conflittualità. In questo clima di tensione e di crescente radicalizzazione dello scontro, alimentato anche dalle divisioni interne tra “falchi” e “colombe” delle rispettive fazioni contrapposte, il Venezuela post-chavista sembra destinato nel breve e medio periodo a incamminarsi verso una sostanziale instabilità.

Il disgelo tra Cuba e Stati Uniti: quali ripercussioni per la regione?

Samuele Mazzolini Aspenia Online

Il recente disgelo tra Stati Uniti e Cuba, precursore di un eventuale superamento dell’embargo, è un avvenimento geopolitico ricco di implicazioni: i suoi riverberi non si esauriscono esclusivamente nelle relazioni tra i due Paesi coinvolti e nel futuro politico dell’isola caraibica, ma si insinuano anche nelle pieghe dei rapporti con il resto dell’America Latina. Continua a leggere

Osservatorio Strategico

cemiss dicembre 2014Cemiss- Num.10

Regione – Danubiana – Balcanica – Turchia: Le minacce interne ed esterne alla sicurezza nazionale turca ed il riposizionamento regionale di Ankara,Paolo Quercia

Medio Oriente – Nord Africa – MENA: Non si è trovato l’accordo al negoziato sul nucleare iraniano, ma non è persa la speranza, Nicola Pedde

Sahel e Africa Subsahariana: Ebola: situazione, Marco Massoni

Russia, Europa Orientale ed Asia Centrale: Istantanea di fine anno, Lorena Di Placido

Cina: Il “governo della legge” o il “governo dei legislatori”?, Nunziante Mastrolia

India: Oceano Indiano: Una strategia economica per l’India, Claudia Astarita

Pacifico (Giappone, Corea, Paesi ASEAN, Australia): I primi tre anni al potere di Kim Jong Un: alcune valutazioni,Stefano Felician Beccari

America Latina: Il ruolo dell’America Latina nella grande strategia cinese, Alessandro Politi

 Iniziative Europee di Difesa: Confronto Est-Ovest e clima da guerra fredda in Europa, Claudio Catalano

NATO e rapporti transatlantici: La seconda proroga nei negoziati “P5+1”, Lucio Martino

Sotto la lente ISAF: la missione (in)compiuta e l’inarrestabile riconquista dei taliban Claudio Bertolotti