Delegazione italiana NATO presente a Londra per il vertice parlamentare in vista del Summit NATO del 2014

Delegaz La delegazione parlamentare NATO, guidata dal Presidente Andrea Manciulli (PD), composta dagli onn. Alli (NCD), Valentini (FI) e Frusone (M5S) ha partecipato alla conferenza organizzata dalla UK Delegation in vista del Summit NATO che si svolgerà in Galles il prossimo 4 settembre. Partecipando ai lavori il Presidente Manciulli ha sottolineato la necessità che dal prossimo vertice governativo esca una strategia complessiva sulle crisi che si sono aperte nello scenario mediterraneo. “Troppi sono ormai i focolai di crisi che si sono aperti sull’altra sponda del mare nostrum, non è possibile inseguirne uno alla volta,è necessario che dal prossimo vertice emerga una strategia comune e complessiva di lotta alla jihad islamica e al terrorismo, affrontando i vari fronti aperti” ha sostenuto il Presidente nel suo intervento Approfondisci

IRAQ: Indispensabile invio di aiuti e armi ma lotta al jihadismo è la sola via d’uscita

su:  COMMISSIONI RIUNITE – Audizione Mogherini e Pinotti su situazione Iraq 

“Questa riunione urgente delle Commissioni esteri e difesa sia occasione per renderci conto che l’invio degli aiuti è indispensabile ma la via d’uscita a lungo termine è una seria lotta al jihadismo” – lo ha affermato Andrea Manciulli, deputato PD, Vicepresidente della Commissione esteri alla Camera e Presidente della Delegazione italiana alla NATO in un intervento nel corso dell’informativa di questa mattina del Governo sui recenti sviluppi della situazione in Iraq.

“Con il Partito Democratico- continua- mi associo alle decisioni del Governo di fornire armamenti al governo irakeno in sostegno dei Curdi e condivido la necessità di rafforzare gli sforzi di coordinamento degli aiuti umanitari e militari tra i paesi europei.” Approfondisci

L’ Assemblea parlamentare NATO sostiene l’Italia sulla questione dei marò

Camera dei deputati A seguito della richiesta formulata all’apertura dei lavori dalla Delegazione italiana, presieduta dal deputato Andrea Manciulli, l’Assemblea ha espresso, a conclusione dei suoi lavori a Vilnius, piena solidarietá e sostegno all’istanza italiana di concludere positivamente, e al più presto, la vicenda dei Fucilieri della Marina.

Comunicato Stampa, Camera dei Deputati

NATO_PA_logo_BWNATO Parliamentary Assembly News: ITALY CALLS FOR INTERNATIONALISATION OF DISPUTE OVER SAILORS DETAINED IN INDIA

Intervento: decreto sulla proroga delle missioni internazionali

AULA, Seduta 188 – Posta la questione di fiducia al decreto sulla proroga delle missioni internazionali

Mercoledì 12 Marzo 2014 ore 09:15

 

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVENTO DI ANDREA MANCIULLI

 

Signor Presidente, onorevoli colleghi, il provvedimento al nostro esame contiene disposizioni di proroga del finanziamento della partecipazione italiana alle missioni internazionali per il primo semestre 2014. Questo strumento normativo garantisce la prosecuzione delle operazioni cui partecipa l’Italia, seppur limitatamente ad un arco temporale circoscritto, rendendo effettivo sul piano operativo uno dei principali strumenti della politica estera e di sicurezza del nostro Paese. È, dunque, indispensabile concludere al più presto l’iter, in considerazione dell’imminente scadenza, per assicurare, senza la minima soluzione di continuità, la legalità e la funzionalità dei nostri contingenti all’estero.
I recenti sviluppi della situazione in Ucraina, su cui i vertici dell’Unione europea sono quotidianamente al lavoro, confermano la necessità che i Parlamenti degli Stati membri dell’UE si confrontino in modo più stringente e coordinato sulle grandi questioni delle relazioni internazionali. Colgo questa occasione per auspicare la promozione di un dibattito parlamentare che, anche in vista del semestre di Presidenza dell’Unione, indichi al Governo le priorità di politica estera del Parlamento in un’ottica integrata e non episodica. Priorità che, accanto all’Europa orientale, dovranno indirizzarsi in maniera ancora più forte sul Mediterraneo.
• La sponda sud del Mediterraneo continua a rappresentare una delle aree più politicamente instabili a livello globale. Le rivoluzioni arabe hanno modificato in modo radicale il profilo della regione, innescando anche processi migratori che hanno avuto un forte impatto sul nostro Paese …Continua a leggere a pag.29

Sulla Politica di difesa e di Sicurezza Comune (PSDC) in vista del Consiglio europeo del 19-20 dicembre 2013.

Risoluzione in Commissione n. 7-00208, Manciulli e Scanu
Presentato da MANCIULLI Andrea

Le Commissioni III e IV,
premesso che:
il Consiglio europeo che avrà luogo nei giorni 19 e 20 dicembre 2013, in attuazione delle conclusioni del Consiglio europeo del dicembre 2012, è stato convocato secondo un ordine del giorno che reca al primo punto la Politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC);
la realizzazione della difesa europea rappresenta un presupposto necessario per l’avverarsi dell’unione politica dell’Europa;
gli obiettivi del Consiglio europeo, come individuati nel 2012, sono relativi al rilancio dei tre pilastri: dell’efficacia operativa, intesa come capacità di risposta rapida ed efficace alle crisi in coerenza con l’approccio globale dell’Unione europeo, fondato sulle priorità della prevenzione dei conflitti e gestione delle crisi; della capacità di difesa, costituita da capacità militari e civili, in un’ottica di pianificazione già a livello nazionale di una «messa in comune e condivisione» delle risorse; infine, di una più forte industria europea della difesa, più integrata e competitiva grazie ad un mercato più funzionante e ad attività di ricerca e sviluppo, e che oggi dà lavoro direttamente a circa 400.000 persone e fino a 960.000 persone nell’indotto;
il 16 luglio 2013 la Commissione affari esteri e comunitari della Camera dei deputati, a conclusione dell’esame della Comunicazione congiunta della Commissione europea e dell’Alto Rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza «Politiche europee di vicinato: contribuire ad un partenariato più forte» (Join (2013) 4 final), ha approvato il documento finale ai sensi dell’articolo 127, comma 1, del Regolamento della Camera dei deputati, nell’ottica di prestare attenzione prioritaria agli obiettivi di sicurezza e di stabilità del bacino mediterraneo affinché esso acquisti per la difesa europea la centralità che riveste sotto il profilo strategico … Continua a leggere 

Intervento – Esame del decreto sulla proroga delle missioni internazionali

AULA, Seduta 117
Relatore per la maggioranza per la III Commissione.

 

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVENTO DI ANDREA MANCIULLI

 

Signor Presidente, colleghi, Ministro, io vorrei concentrarmi su una parte molto seria delle cose che ci ha detto, che è la parte numerica. Noi siamo stati in questi giorni a discutere più volte su un numero ipotetico di richiesta di un rientro di 250 unità. Ora, se io l’ho ascoltata bene, da qui alla fine dell’anno sono quasi 500 le persone che rientrano e io penso che questa cosa vada scandita, perché noi rischiamo di fare, come spesso è accaduto, un dibattito ideologico su cose che invece i numeri chiariscono molto bene. Approfondisci